Libro secondo - "Dei delitti in particolare"

Titolo VIII (Dei delitti contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio)

Capo II (Dei delitti contro l'industria e il commercio)

codice-penale.itcodice-penale.it

Chiunque adopera violenza sulle cose ovvero mezzi fraudolenti per impedire o turbare l'esercizio di un'industria o di un commercio e'punito, a querela della persona offesa, se il fatto non costituisce un piu'grave reato, con la reclusione fino a due anni e con la multa da euro 103 a euro 1. 032.  

Chiunque nell'esercizio di un'attivita'commerciale, industriale o comunque produttiva, compie atti di concorrenza con violenza o minaccia, e'punito con la reclusione da due a sei anni. La pena e'aumentata se gli atti di concorrenza riguardano un'attivita'finanziata in tutto o in parte ed in qualsiasi modo dallo Stato o da altri enti pubblici.

Chiunque, ponendo in vendita o mettendo altrimenti in circolazione, sui mercati nazionali o esteri, prodotti industriali, con nomi, marchi o segni distintivi contraffatti o alterati, cagiona un nocumento all'industria nazionale, e'punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa non inferiore a euro 516. Se per i marchi o segni distintivi sono state osservate le norme delle leggi interne o delle convenzioni internazionali sulla tutela della proprieta'industriale, la pena e'aumentata e non si applicano le disposizioni degli articoli 473 e 474.  

Chiunque, nell'esercizio di una attivita'commerciale, ovvero in uno spaccio aperto al pubblico, consegna all'acquirente una cosa mobile per un'altra, ovvero una cosa mobile, per origine, provenienza, qualita'o quantita', diversa da quella dichiarata o pattuita, e'punito, qualora il fatto non costituisca un piu'grave delitto, con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a euro 2. 065. Se si tratta di oggetti preziosi, la pena e'della reclusione fino a tre anni o della multa non inferiore a euro 103.  

Chiunque pone in vendita o mette altrimenti in commercio come genuine sostanze alimentari non genuine e'punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a euro 1. 032.