Libro secondo - "Dei delitti in particolare"

Titolo I (Dei delitti contro la personalita' dello stato)

Capo IV (Dei delitti contro gli stati esteri i loro capi e i loro rappresentanti)

codice-penale.itcodice-penale.it

Chiunque nel territorio dello Stato attenta alla vita, alla incolumita'o alla liberta'personale del Capo di uno Stato estero e'punito, nel caso di attentato alla vita, con la reclusione non inferiore a venti anni e, negli altri casi, con la reclusione non inferiore a quindici anni. Se dal fatto e'derivata la morte del Capo dello Stato estero, il colpevole e'punito con l'ergastolo nel caso di attentato alla vita; negli altri casi e'punito con l'ergastolo.  

Chiunque nel territorio dello Stato, fuori dei casi preveduti dall'articolo precedente, attenta alla liberta'del Capo di uno Stato estero e'punito con la reclusione da tre a dieci anni.  

Chiunque nel territorio dello Stato, vilipende,con espressioni ingiuriose in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, la bandiera ufficiale o un altro emblema di uno Stato estero, usati in conformita'del diritto interno dello Stato italiano, e'punito con la multa da euro 100 a euro 1. 000.