Libro primo - "Dei reati in generale"

Titolo VI (Della estinzione del reato e della pena)

Capo I (Della estinzione del reato)

codice-penale.itcodice-penale.it

La morte del reo, avvenuta prima della condanna, estingue il reato.  

L'amnistia estingue il reato, e, se vi e'stata condanna, fa cessare l'esecuzione della condanna e le pene accessorie . Nel concorso di piu'reati, l'amnistia si applica ai singoli reati per i quali e'conceduta. La estinzione del reato per effetto dell'amnistia e'limitata ai reati commessi a tutto il giorno precedente la data del decreto, salvo che questo stabilisca una data diversa. L'amnistia puo'essere sottoposta a condizioni o ad obblighi. L'amnistia non si applica ai recidivi, nei casi preveduti dai capoversi dell'articolo 99, ne'ai delinquenti abituali, o professionali o per tendenza, salvo che il decreto disponga diversamente. (La Corte costituzionale, con sentenza 14 luglio 1971, n° 175, ha dichiarato l'illegittimita'costituzionale del primo comma nella parte in cui esclude la rinuncia, con le conseguenze indicate in motivazione, all'applicazione dell'amnistia).  

Nei delitti punibili a querela della persona offesa, la remissione estingue il reato. La remissione e'processuale o extraprocessuale. La remissione extraprocessuale e'espressa o tacita. Vi e'remissione tacita, quando il querelante ha compiuto fatti incompatibili con la volonta'di persistere nella querela. La remissione puo'intervenire solo prima della condanna, salvi i casi per i quali la legge disponga altrimenti. La remissione non puo'essere sottoposta a termini o a condizioni. Nell'atto di remissione puo'essere fatta rinuncia al diritto alle restituzioni e al risarcimento del danno.  

Per i minori degli anni quattordici e per gli interdetti a cagione di infermita'di mente, il diritto di remissione e'esercitato dal loro legale rappresentante. I minori, che hanno compiuto gli anni quattordici, e gli inabilitati possono esercitare il diritto di remissione, anche quando la querela e'stata proposta dal rappresentante, ma, in ogni caso, la remissione non ha effetto senza l'approvazione di questo. Il rappresentante puo'rimettere la querela proposta da lui o dal rappresentato, ma la remissione non ha effetto, se questi manifesta volonta'contraria. Le disposizioni dei capoversi precedenti si applicano anche nel caso in cui il minore raggiunge gli anni quattordici, dopo che e'stata proposta la querela.  

Se la querela e'stata proposta da piu'persone, il reato non si estingue se non interviene la remissione di tutti i querelanti. Se tra piu'persone offese da un reato taluna soltanto ha proposto querela, la remissione, che questa ha fatto, non pregiudica il diritto di querela delle altre.